Category: info@rsd, Podcast

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Ground’s Oranges (@groundsoranges)

L’edizione 2021 di Sanremo ci ha regalato un grande pezzo pop, leggerissimo per quanto – in realtà – molto profondo: Musica leggerissima di Colapesce e Dimartino. Dal debutto sul palco dell’Ariston la canzone ha raccolto il numero più alto di passaggi in radio e anche il video sta macinando milioni di views, piuttosto meritate, vista l’alta qualità del lavoro creativo di un collettivo* nato nel 2011 a Catania: Ground’s Oranges. Attivi nella produzione di videoclip musicali, hanno collaborato con molti artisti della scena musicale italiana, oltre al duo sanremese: Zen Circus, Baustelle, Gazzelle, Giorgio Poi, Mario Venuti e nel 2018 hanno vinto il Premio PIVI – Miglior Videoclip Indipendente dell’anno con Maometto a Milano, sempre di Colapesce.

Com’è nata questa creazione? Quali sono le ispirazioni, i luoghi, le storie raccontate in questo capolavoro di estetica? Daniele Tigli ne parla con Zavvo Nicolosi, il regista del collettivo siciliano.

 

 

* Il collettivo è composto da  Zavvo Nicolosi (regista), Jacopo Gnomo Saccà (direttore della fotografia), Marco Riscica (aiuto regia/grafico), Dimitri Di Noto (produzione), Riccardo Nicolosi (comparto audio)