Category: news

La quarta giornata della Milano Music Week si apre con un incontro in streaming intitolato “Il Sanremo che verrà”, con Amadeus, direttore artistico e conduttore dell’edizione 2022.Amadeus ha raccontato di avere ascoltato oltre 300 canzoni, che c’è molta voglia di partecipare. Confermate quindi le indiscrezioni che quest’anno artisti e discografici puntano molto sul festival, con diversi nomi importanti in lizza per un posto.I big saranno 22 più i 2 vincitori di Sanremo Giovani, che si svolgerà il 15 dicembre: “Ci sono moltissimo giovani canidati anche tra i big, sull’esempio di Madame dell’anno scorso”, ha spiegato Amadeus. I nomi dei Big saranno rivelati durante la finale dei giovani il 15 dicembre. Tutti i Big saranno presenti in presenza all’annuncio del cast, all’Ariston di Sanremo.

Amadeus ha quindi risposto alla richiesta della FIMI di avere un cast di almeno il 50% delle donne (sulla scorta della ricerca condotta assieme a PMI e Spotify sul gender gap)

“Non sono d’accordo: le canzoni si scelgono in base alle bellezza della canzone stessa, non del sesso dell’artista. Dipendo molto dalle canzoni presentate, ma trovo offensivo dare delle quote alle donne. Sull’arte non va fatto, bisogna lasciarsi guidare dalle emozioni. Ci sono donne fantastiche con canzoni bellissime in tutte le edizioni”.

Amadeus ha poi chiosato che se questa proposta parte dalla discografia, anche la discografia dovrebbe fare la sua parte, ricordando che tutti i presidenti delle major sono uomini e così pure i presidenti della associazioni di categoria sono uomini.

Amadeus ha quindi ribadito che la giuria più importante del festival, nella sua visione è quella popolare: non avrebbe senso, secondolo ipotizzare una commissione distinta per decidere l’artista che va all’Eurovision, separandolo dalla vittoria del Festival. “A far vincere i Maneskin l’anno scorso sono stati gli ascoltatori. A Sanremo non vince il genere ma la canzone. Non dobbiamo cercare i nuovi Maneskin. Ogni anno è una cosa a sé”, risponde quando gli si chiede se la vittoria della band ha generato una maggiore presenza di proposte rock tra i candidati.

Amadeus chiude dicendo che non vuole parlare di una eventuale nuova conduzione/direzione dopo l’edizione 2022, ma dopo di sè vede “solo donne”.